Gli hashtag sono delle parole chiave attraverso le quali è possibile trovare dei contenuti, quindi si comportano come una sottospecie di scatola che racchiude tutte le immagini e i video che contengono nella descrizione o nei commenti la medesima parola chiave.

Per utilizzare un hashtag su Instagram bisognerà inserire all’interno della descrizione/commento  il simbolo cancelletto (#) prima della parola chiave.

Diversamente se si  vuole cercare un hashtag , basterà scriverlo nella barra di ricerca e spostarsi nella sezione Hashtag.

hashtag

In questo modo il social network saprà indicizzare e categorizzare le foto che gli utenti inseriscono.

Come utilizzare quelli giusti?
Prima di consigliarti quelli giusti ti segnalo quelli errati.
Se si desidera avere una certa notorietà su instagram, si consiglia sempre di utilizzare # pertinenti  evitando quindi quelli come “”likexlike” “folloxfollow” che ti faranno ricevere like e follow da profili falsi, da sistemi computerizzati o gente che ti seguirà a casaccio.
In questo modo si crea un profilo qualitativamente scarso e con un target di riferimento non pertinente.

Tornando a noi. Gli hashtag giusti si possono trovare identificando sempre ciò che si pubblicha.
Se ad esempio pubblicassi questa foto

parrot

Dovrei inserire parole chiave pertinenti. In questo caso:
#pappagallo #animali #rosso #natura

Giocando con l inglese
#parrot #animal #nature  #red.

Spesso ti capiterà di esaurire le idee, in questo caso però ci si può affidare anche ai correlati.
Entrando in un determinato hashtag,  Instagram ci fornirà una marea di suggerimenti di parole chiave correlate.

hashtag

E’ meglio utilizzare Hashtag di alto o basso volume?
Ovviamente ci sono pro e contro per entrambe le tipologie.
Con alto volume tantissime persone potranno vedere le nostre foto; ma allo stesso tempo tantissimi utenti pubblicheranno e consecutivamente la nostra foto verrà scavalcata rapidamente da altre foto di utenti perdendo così anche una buona fase di notorietà.
Gli Hashtag di basso volume invece manterranno per periodi più lunghi la foto in cima alla sezione delle ricerche, tuttavia verrà vista ugualmente da meno utenti a  causa del basso volume di ricerca/utilizzo.

La risposta è nel centro. Bisogna dividere gli hashtag in volumi bassi, medi,  alti e altissimi.
Nei post utilizzeremo 5 Hashtag bassi, 10 medi, 10 alti e 5 altissimi. In questo modo saremo sicuri di raggiungere un maggior numero di utenti.

Generalmente  i  volumi sono suddivisi in questa maniera

  • Piccoli da 5Mila a 500mila
  • Medi da 500mila a 2Milioni
  • Alti da 2 milioni a 50 milioni
  • Altissimi sopra i 50 milioni

Esitono anche siti come Best-hashtag, che ti permettono tramite un’argomentro, di trovare le parole chiave correlate e con un maggior volume. Tuttavia poichè si tratta di un sistema computerizzato, consiglio sempre di assicurasi della pertinenza del Hashtag.

Di Marco Petruzzella

Marco Petruzzella Appassionato di digital marketing e di creazione di contenuti per il web. Nello specifico adoro la SEO e Facebook ADS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *